90

Il ragazzo, capo di una setta satanica a soli 23 anni, è stato arrestato da poche ore a Firenze. Le accuse per lui sono riduzione o mantenimento in schiavitù, violenza sessuale e pornografia minorile:

 

Arrestato 23enne a capo di una setta satanica:

Si sentiva il diavolo, e riusciva a convincere coloro che lo ascoltavano di essere in possesso di poteri soprannaturali. In questo modo è riuscito a praticare abusi, anche sessuali, nei confronti di coetanei e minorenni.

Sono queste le accuse di uno studente si 23 anni, residente in provincia di Prato, che è ora finito agli arresti domiciliari. Il giovane era stato già perquisito lo scorso febbraio e dovrà rispondere di 13 episodi di violenza sessuale.

Immagine del 23enne con una maschera

Il 23enne avrebbe convinto gli appartenenti alla setta satanica di avere poteri soprannaturali e di aver scelto queste persone per salvare il mondo. L’obiettivo del ragazzo era convincerli della sua superiorità, e metterli in uno stato di soggezione psicologica così da poterne abusare, a tal fine avrebbe anche elaborato un rituale di resurrezione: inscenava uno strangolamento da parte di un complice e dopo si rialzava, fingendo di rimettersi a posto il collo. Secondo dottrina di questa setta, gli atti sessuali erano necessari a liberare i demoni.

Pages: Next