92

Il bonus pc ed internet arriverà a settembre, in concomitanza con l’inizio della scuola. Durante il periodo del lockdown, la didattica a distanza è stata problematica per migliaia di studenti che non disponevano dei mezzi adeguati, ecco perché il governo ha disposto questo bonus per le famiglie. Ecco di cosa si tratta e chi potrà richiederlo:

 

Bonus PC ed internet, da settembre voucher fino a 500 euro

Il bonus fino a 500 euro per l’acquisto di pc, tablet e collegamento ad internet inizierà ad arrivare dal mese prossimo. A tale scopo, l’unione europea ha destinato all’Italia ben 200 milioni di euro. Il bonus permetterà, così, di colmare il divario digitale tra il nostro Paese e gli altri Stati dell’unione europea, che è risultato ben evidente durante il periodo di lockdown a causa del coronavirus.

Il nuovo Bonus, che prevede fino a 500 euro, è previsto all’interno del Piano Nazionale di Riforma (PNR): si tratta, sostanzialmente, di programmi con valenza triennale. Il nuovo PNR dedica ampio spazio alla scuola e, in particolare, al problema della digitalizzazione della didattica. Ecco nel dettaglio di cosa si tratta:

Bonus PC internet

Come funziona il bonus 500 euro

Ancora non si sa esattamente come sarà possibile richiedere il bonus. Ad oggi, sappiamo solamente che si tratta di un bonus didattica fino a 500 euro che spetterà solamente alle famiglie meno abbienti, cioè con un Isee sotto i 20 mila euro.

Il bonus 500 euro sarà così suddiviso:

  • Fino a 200 euro per l’acquisto di servizi di banda ultra larga;
  • Fino a 300 per l’acquisto di computer, tablet e altre apparecchiature.

La misura, spiega la commissaria alla concorrenza dell’Ue Margrethe Vestager, è necessaria per colmare il divario digitale tra il nostro Paese e gli altri Stati dell’unione europea, divario accentuato, ancor di più, dall’emergenza sanitaria del coronavirus, e darà “accesso ai servizi educativi offerti online senza costi aggiuntivi, attraverso la tecnologia di loro scelta”.

Bonus PC internet

Ad ogni modo, aspettiamo le prossime settimane per venire a conoscenza di come funziona esattamente il bonus e come sarà possibile richiederlo. Ricordiamo, inoltre, che questa misura non è da confondersi con un altro bonus 500 euro in scadenza il 31 agosto 2020, ossia quello che spetta ai docenti per l’acquisto di beni e servizi utili alla formazione degli stessi.

Parlando del Recovery Fund la ministra per l’Innovazione, Paola Pisano, ha confermato che saranno in arrivo i voucher previsti dal governo per sostenere le famiglie in situazioni economiche di difficoltà, affinché possano comprare un tablet o un pc, oppure in alternativa possano dotarsi di una connessione a Internet. A Bruxelles, spiega la ministra in un’intervista con il Corriere della Sera, è stata riconosciuta la “legittimità del regime di aiuto che permetterà alle famiglie con reddito Isee inferiore ai 20 mila euro di poter beneficiare, dopo l’estate, di un voucher fino a 500 euro: per accedere a servizi di connettività e disporre di un tablet o un personal computer”.

Bonus PC internet

Come detto precedentemente quindi i nuclei familiari che dispongono di un reddito inferiore a 20 mila euro avranno diritto a un bonus che potrà arrivare a un massimo di 500 euro e potrà essere utilizzato al fine di comprare un PC o un tablet, ma anche per installare la connessione Internet.

Il voucher sarà disponibile all’inizio di settembre, quindi in concomitanza con la riapertura delle scuole. Durante il lockdown, nei mesi di didattica a distanza, era emerso quanto le famiglie italiane siano tecnologicamente arretrate, portando quindi ad escludere molti alunni e studenti dalle lezioni online.

“Questa è solo la prima fase delle misure di sostegno del Comitato banda ultra larga da me presieduto. Abbiamo deliberato un pacchetto che prevede complessivamente 1.150 milioni di euro di contributi a favore di imprese e famiglie”, aggiunge la ministra.

Bonus PC internet

“Il Paese ha davanti a sé una grande opportunità. Nel destinare all’Italia 209 miliardi di euro con il Recovery Fund, l’Unione Europea sta compiendo uno sforzo enorme. Lo fa per aiutarci a ridurre i danni economici della pandemia di coronavirus”.

Secondo la Pisano il bonus PC ed internet è “l’occasione decisiva per rendere meno vulnerabili le nostre strutture produttive, formative e di servizi rispetto a una competizione internazionale tuttora affrontata da noi con ancora troppi strumenti, procedure e infrastrutture inadatti al 2020”.

www.terzoo.com