51

Appelli alla mobilitazione per il “nuovo 25 aprile” contro il “più grande esperimento politico di terrorismo psicologico di massa su larga scala mondiale”. Su Telegram tra complottisti e militanti di estrema destra che dicono di volere scendere in piazza contro le misure di distanziamento sociale.

Dopo le recenti manifestazioni a Denver, USA, sembra che anche alcuni gruppi estremisti italiani vogliano scendere in strada per manifestare contro la quarantena causata dal coronavirus. Da giorni su Telegram e Whatsapp circolano messaggi in cui si fa appello al “popolo” per “scendere in strada”. #ilnuovo25aprile è l’hashtag scelto per far circolare questa assurda e apparentemente insensata iniziativa.  Il nome della giornata vuola sottolineare come il vecchio 25 aprile, quello della resistenza antifascista, sia ormai superato ed inutile. 

Ecco una parte del messaggio che da giorni circola tra i mezzi di comunicazione:

“ Riprendiamoci la nostra libertà! Con questo grido invitiamo tutti coloro che vogliono essere LIBERI! Liberi di andare dove gli pare come da costituzione, che non vogliono più subire questa continua violazione psicologica tramite mainstream, che si oppongono ad ogni forma di violenza e regime dittatoriale, che non vogliono più subire le prepotenze del governo tramite vessazioni, che rifiutano ogni tipo di violazione della privacy per mezzo di video accusatori e spionaggio da parte di vicini di casa e o abitazione. Siamo quella parte d’Italia che non si arrende, quella parte della popolazione che non è più succube di mainstream e continue violenze psicologiche, quella parte di popolazione che vuole chiarezza e verità da parte di veri esperti e non dai soliti noti virologi di poco conto e task force inadeguate. Noi come popolo non riconosciamo il presidente del consiglio Conte, un presidente non eletto e scelto abusivamente contro il volere del popolo e quindi riteniamo nulli i suoi decreti incostituzionali, di regime dittatoriale in nome di un virus che probabilmente è già stato debellato “

Nel lungo messaggio si parla dell’illegittimità di chi rappresenta le istituzioni democratiche, definito “abusivo” e “non eletto”, quindi giustamente si invoca ad una altrettanto illegittima rivoluzione.

Pages: Next