56

In data 1 aprile è stato emesso il decreto che proroga fino al 13 aprile le restrizioni attualmente in vigore con alcune modifiche e precisazioni.

Tutto ciò che è consentito dovrà ancora essere svolto nel rispetto delle distanze di sicurezza e, possibilmente, con la mascherina.

Per chi torna dall’estero rimane l’obbligo di autodenunciarsi comunicando l’indirizzo dove si va a stare e rimanendo in quarantena per 14 giorni.

 

Attività sportive ed “ora d’aria” per i bambini

 

È vietato andare a passeggiare ma è consentito camminare in prossimità della propria abitazione per raggiungere il posto dove fare la spesa, dove acquistare i generi necessari oppure per andare in farmacia.

 

Il presidente Conte precisa che «non abbiamo affatto autorizzato l’ora del passeggio coi bambini. Abbiamo solo detto che quando un genitore va a fare la spesa si può consentire anche l’accompagno di un bambino. Ma non deve essere l’occasione di andare a spasso e avere un allentamento delle misure restrittive»

 

Rimangono, quindi, chiusi parchi, aree verdi e giardini pubblici; si ha la possibilità di uscire con il proprio animale domestico sempre rimanendo «in prossimità della propria abitazione e comunque per un tempo limitato».

 

In auto si mantengono le distanze e in moto si viaggia soli

 

Pages: Next