55

I pensionati potranno telefonare al numero verde 800 55 66 70 delle Poste o alla più vicina Stazione dei Carabinieri per le informazioni circa 23mila persone avranno diritto al servizio.

In un periodo di totale emergenza sanitaria non tutti i cittadini sono in possibilità di uscire di casa, soprattutto se fanno parte di quella fascia di popolazione con difficoltà o altamente a rischio di contagio. Per venire incontro agli anziani, quindi, Poste Italiane e il Corpo dei Carabinieri hanno deciso di unire le forze per lanciare un servizio di consegna a domicilio delle pensioni. “Tutti i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali, che riscuotono normalmente la pensione in contanti, possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri”.

Il servizio non sarà disponibile a chiunque, infatti c’è una piccola limitazione: “Non potrà essere reso a coloro che abbiano già delegato altri soggetti alla riscossione, abbiano un libretto o un conto postale o che vivano con familiari o comunque questi siano dimoranti nelle vicinanze della loro abitazione”.

L’iniziativa non solo mira a dare un sostegno alle persone anziane limitandone le uscite di casa, ma si propone anche di “tutelare i soggetti beneficiari dalla commissione di reati a loro danno, quali, truffe, rapine e scippi”. Si stima che i potenziali beneficiari del servizio saranno all’incirca 23mila.

Pages: Next