73

Coronavirus, l’immunologo Francesco Le Foche è ottimista, e parla di un ottimismo basato sulla scienza: «Il coronavirus si spegne da solo. A maggio usciremo e poi potremo andare in vacanza in Italia. Il vaccino arriverà tra un anno, un anno e mezzo, ma non credo sarà così indispensabile».

 

Francesco Le Foche, professore di immunologia, primario di immuno-infettivologia al day hospital del Policlinico Umberto I di Roma, è intervenuto al programma radiofonico di Rai Radio2 nel corso del format “I Lunatici”, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio. Le Foche ha fatto il punto sull’emergenza legata al coronavirus: “Questo virus, come gli altri coronavirus che abbiamo già conosciuto in passato, tende a spegnersi da solo: è risaputo nell’ambito scientifico che i coronavirus tendono a dare delle pandemie e poi piano piano tendono a spegnersi. Il contagio si è ridotto molto e piano piano questo virus perderà di forza”.

 

Coronavirus negli ospedali

Per l’immunologo Le Foche il coronavirus ha proliferato in ospedali monoblocco, i quali quindi non avevano la possibilità di isolare il coronavirus in aree diverse dell’edificio. Questo contagio enorme, dice Le Foche, ha stressato il sistema sanitario. Ora il lockdown permette di iniziare una medicina del territorio, fondamentale per la salute pubblica.

Pages: Next