91

Sembrerà assurdo eppure un uomo di 30 anni è morto in Texas dopo aver partecipato ad un “Covid Party”, stiamo parlandi di feste nelle quali si invitano persone contagiate per vedere se il covid è reale ed è possibile essere contagiati.

 

Covid Party, la moda degli USA che ha ucciso un 30enne:

Sembrerà assurdo eppure un uomo di 30 anni è morto in Texas dopo aver partecipato ad un “Covid Party”, stiamo parlandi di feste nelle quali si invitano persone contagiate per vedere se il covid è reale ed è possibile essere contagiati. Inoltre per chi risulterà positivo al covid è previsto un premio in denaro stando a quanto riporta un ufficiale sanitario del Texas che ha avuto diversi pazienti infettati da questi “Covid Party”.

Stando a quanto riporta la dottoressa Jane Appleby, primario al Methodist hospital di San Antonio, “prima di morire, il paziente ha guardato le infermiere ed ha detto ’credo di aver fatto un errore. Pensavo fosse una bufala, ma non lo è”. La dottoressa ha inoltre fatto notare che nel suo ospedale stanno aumentando i casi di persone infette che hanno tra i 20 e i 30 anni, probabilmente a causa dei “Covid Party”: “Per favore indossate la mascherina, state a casa quando potete, evitate gli assembramenti e lavatevi le mani”. 

Covid Party USA

Il Texas, come la maggior parte degli Stati Uniti, è stato colpito molto duramente dalla pandemia. Ieri ci sono stati 8.196 nuovi casi, e 80 nuovi decessi. Le persone ricoverate sono più di 10mila. Nonostante tutto, il governatore Repubblicano Greg Abbott vede il lockdown come “un’ultima risorsa”.

Nel nostro paese sembra così assurda l’idea di un “Covid Party” eppure queste assurde feste sono una delle ultime mode negli USA tra i giovani nonostante gli oltre 3 milioni di contagiati e i 137 mila morti. Moltissime persone decidono di partecipare ai “Covid Party” perché non credono alla pericolosità del covid e pensano di poter sviluppare presto gli anticorpi in caso di contagio, nonostante questa convinzione sia totalmente infondata.

Covid Party USA

La notizia nel nostro paese è arrivata relativamente tardi, i notiziare negli USA infatti riportano già da diverso tempo l’emergenza causata da questi “Covid Party”. In Alabama, la scorsa settimana alcuni studenti hanno deciso di organizzare una festa alla quale hanno partecipato sia ragazzi contagiati sia giovani che non avevano nessun sintomo. Come ogni volta è stato anche previsto un premio in denaro destinato a chi dimostrava per primo di aver contratto il virus.

Sull’argomento “Covid Party” ha deciso di esprimersi anche il virologo italiano Roberto Burioni con un articolo pubblicato sul magazine di informazione scientifica MedicalFacts in cui invita i cittadini italiani a rispettare le regole e non farsi ammaliare da queste pazzie:

Covid Party USA

“Molti scienziati hanno sbagliato nei primi mesi dell’epidemia da coronavirus, e anche io sbagliavo quando sostenevo che l’arrivo di un virus pericoloso in assenza di un vaccino efficace avrebbe spento definitivamente la follia antiscientifica degli antivaccinisti, riportando in evidenza l’importanza delle vaccinazioni nel proteggerci dalle malattie. Ebbene, al contrario di quello che speravo, questa pandemia invece di rendere le persone più sagge, ha purtroppo aumentato l’impazzimento generale. […]

So cosa state pensando: è impossibile, ed è la stessa cosa che ho pensato io – scrive Burioni -. Invece è vero. Mi raccomando, non seguite questo esempio. L’infezione è pericolosa (per tutti) e rimane sacrosanto il principio che io vi ripeto da anni: con la salute non si scherza. Fate di tutto per non contrarre questa pericolosa malattia. Potreste fare del male a voi, ai vostri cari e alle altre persone, soprattutto quelle più deboli”.

Covid Party USA

A dare notizia del diffondersi del fenomeno “Covid Party” è stata anche la CNN, che riporta le parole della sindaca di Tuscaloosa, città dell’Alabama. “Pensavamo che fosse una notizia inventata ma dopo le nostre indagini abbiamo scoperto che è davvero così”, ha detto il primo cittadino Sonya McKinstry.

www.terzoo.com