90

Vediamo cosa sono i denti del giudizio, dove si trovano e come funziona quando questi non spuntano spontaneamente:

 

Il dente del giudizio:

Un dente del giudizio, o terzo molare, è uno dei tre denti molari presenti in ognuno dei quattro quadranti della dentatura umana. Occupando l’ultima e quindi più interna posizione nell’arco dentale, i denti del giudizio sono chiamati anche ottavi.

Sono quindi in totale quattro: terzo molare inferiore, terzo molare superiore, rispettivamente a destra e a sinistra.

Denti del giudizio estrazione

La dicitura dente del giudizio, presente in innumerevoli lingue (dal latino dens sapientiae), è dovuta al fatto che generalmente compaiono tra il 16º e il 25º anno di età.Esistono casi particolari, ma non troppo rari, in cui i denti del giudizio possono essere anche più di quattro oppure di meno, rispettivamente in caso di iperdontia o ipodontia.

La comunità scientifica, a differenza di ciò che si affermava nel passato, è concorde nell’affermare che la vis eruttiva dei denti del giudizio non causerebbe un affollamento dentario che necessiterebbe quindi di una correzione.

 

Disturbi e patologie portate dai denti del giudizio:

Spesso accade che un dente del giudizio manchi di spuntare, rimanendo dunque incluso (quando il germe dentale si trova completamente coperto dalla gengiva) oppure semincluso (quando è in parte visibile). La mancata eruzione (comunemente detta “crescita”) può essere dovuta a due fattori:

  • Data la conformazione della mandibola e della mascella, è possibile che al dente manchi il posto per erompere (spuntare), sarà quindi necessario estrarre i denti del giudizio tramite intervento chirurgico.
  • L’asse di crescita del dente non è orientato correttamente. Nei casi più complicati, può darsi che il dente cresca in direzione orizzontale, eventualmente facendo pressione sul secondo molare.

Denti del giudizio estrazione

Pages: Next