82

Mentre gran parte del mondo decide di chiudere tutte le attività per arginare il coronavirus, la Svezia decide di non limitare i propri cittadini e di puntare alla tecnica dell’immunità di gregge. Vediamo perché questa strategia sta funzionando:

 

La Svezia risponde al coronavirus con l’immunità di gregge

La Svezia ha avuto per un mese e mezzo gli occhi puntati addosso a causa della strategia per combattere il coronavirus: invece di limitare la sua popolazione, ha deciso di utilizzare un’altra strategia, basata sulla responsabilità individuale e l’immunità di gregge, lasciando che il Il virus si diffonda, evitando servizi di rianimazione saturi, fino a quando la maggior parte della popolazione non sarà considerata immune.

Ovviamente gli svedesi non sono immuni, infatti la Svezia è tra gli stati con il maggior numero di infezioni per milione di abitanti e ha anche il più alto numero di morti.

Però sta anche facendo da esempio per gli altri paesi, l’OMS vede la Svezia come un possibile modello di come sarà una società “post COVID” se non vogliamo essere rinchiusi in modo permanente fino a quando tutti non potranno accedere al vaccino.

“Ciò che ha fatto diversamente è che ha davvero confidato nella propria comunità per mettere in pratica il distanziamento sociale”, ha commentato l’OMS, specificando che la Svezia ha attuato una “politica di salute pubblica molto forte”. Ovviamente questa scelta ha permesso al paese di avere ripercussioni economiche minime.

Pages: Next