78

Da lunedì 4 maggio avrà inizio la fase 2 dell’emergenza coronavirus. Tra le libertà concesse dal nuovo decreto c’è quella di andare a far visita ai congiunti. Abbiamo chiarito in questo articolo chi sono questi congiunti, ora vediamo cosa serve scrivere nell’autocertificazione.

Gli italiani non vedono l’ora di iniziare questa fase 2. I negozianti sono impazienti di riapre e lavorare, anche se stanno andando avanti da giorni diverse polemiche riguardo l’assenza dello stato in questa situazione. In attesa del 4 maggio moltissimi cittadini continuano a interrogarsi sulla definizione di “congiunti” introdotta dal governo, che ha dato il via libera agli spostamenti per far visita ai propri parenti e affini, come coniugi, conviventi, fidanzati stabili e “affetti stabili“.

Sembra che potremo andare a trovare familiari e fidanzati, anche se il termine rimane ambiguo e sarà necessaria una precisazione di Palazzo Chigi nei prossimi giorni. 

Ora però sorge un altro dubbio: cosa bisogna scrivere sull’autocertificazione se esco per far visita ai congiunti.

Proprio per eliminare ogni dubbio e far stare più tranquilli i cittadini, il ‘Corriere della Sera’ ha chiarito che, per motivi di privacy, chi va a visitare i congiunti non dovrà precisare sull’autocertificazione i loro dati e, inoltre, le forze dell’ordine non avranno la facoltà di richiederle.

Pages: Next