81

Da pochi giorni siamo entrati nella tanto attesa fase 2 del coronavirus, dovrebbe essere una lenta e graduale ripresa ma invece molte persone pensano che sia già tutto finito. Giovedì pomeriggio a Milano, in zona Navigli si sono registrati molti assembramenti di persone.

 

I Navigli di Milano pieni di gente come se nulla fosse:

Pochi giorni fa, esattamente lunedì, era stato organizzato un flash mob organizzato per le strade di Milano con tanto di musica e ballerini improvvisati per festeggiare la fine del lockdown. Una situazione per certi aspetti ridicola visto che la fase 2 non è un via libera a tutti per uscire a festeggiare, bensì è l’inizio di quello che sarà un lento e graduale ritorno alla vita normale. Il coronavirus è ancora presente tra la popolazione e continua a mietere vittima. 

 

 

Mentre sui Navigli, sempre a Milano, ieri pomeriggio si è arrivati a maxi assembramenti di persone di tutte le età che senza mascherina,  passeggiano tranquillamente all’ora dell’aperitivo. Sembra che i cittadini di Milano, una delle zone più critiche d’Italia non abbiano compreso realmente la situazione e quanto pericoloso sia. Le foto riportate da giornalisti ed utenti del web hanno scatenato una vera e propria bufera social, dove molti si sono rivolti direttamente al sindaco di Milano, Giuseppe Sala, invocando più controlli sui Navigli.

Pages: Next