91

Brutte notizie dal mondo della Formula 1, il pilota messicano Sergio Perez è risultato positivo al covid-19 e sarà obbligato a saltare il prossimo Gran Premio:

 

Formula 1, Sergio Perez positivo al covid-19:

Sergio Perez il pilota messicano di Formula 1, attualmente membro della scuderia Racing Point, è risultato positivo al covid-19 ed è per questo motivo che non parteciperà al Gran Premio di Gran Bretagna in programma domenica a Silverstone.

Sergio Perez covid-19

Con la vicenda di Sergio Perez si registra, purtroppo, il primo pilota di Formula 1 positivo al covid-19. Alcuni casi erano stati identificati nelle settimane passare dall’organizzazione ma si trattava solamente di dipendenti delle scuderie.

Attualmente Sergio Perez è un paziente asintomatico e dovrà stare in isolamento per dieci giorni, così come i tecnici della Racing Point con i quali ha avuto contatti a Silverstone al fine di evitare altri contagi.

La Racing Point ha quindi dovuto trovare un sostituto per Sergio Perez in vista del Gran Premio di domenica. Il posto di sostituto è stato assegnato al tedesco Nico Hulkenberg che ha corso fino all’anno scorso in Formula 1 con la Renault.

Sergio Perez:

Sergio Pérez Mendoza, soprannominato Checo (Guadalajara, 26 gennaio 1990), è un pilota di Formula 1 messicano, pilota della Racing Point. È il fratello minore del pilota Antonio Pérez, attivo nella NASCAR Mexico Series.

Pérez iniziò a correre con i kart nel 1996, passando alle monoposto nel 2004, quando prese parte al campionato statunitense Skip Barber Formula Dodge Series alla guida di una vettura sponsorizzata dalla società di telecomunicazioni messicana Telmex, finendo all’undicesimo posto.

Sergio Perez covid-19

Nel 2005 si trasferì in Europa per partecipare al campionato tedesco di Formula BMW ADAC. Terminò il campionato al 14º posto, guidando per il Team Rosberg. L’anno successivo finì il campionato al 6º posto. Contemporaneamente, nel campionato A1 Grand Prix, Sergio Perez prese il via in una singola prova all’A1 Team Mexico, divenendo il terzo pilota più giovane a prendere parte alla competizione.

Nel 2007 passò alla F3 inglese. Gareggiò nella National Class – per telai vecchi – con la squadra T-Sport, vincendo il campionato con un notevole margine. Egli vinse due terzi delle gare ottenendo altrettante pole position.

L’anno seguente, il messicano e la squadra T-Sport passarono nella classe regina del campionato internazionale, dove Pérez fu uno tra i pochi piloti ad essere dotato di un motore Mugen Honda. Dopo aver guidato il campionato all’inizio della stagione, alla fine chiuse al 4º posto.

Sergio Perez covid-19

Il 4 ottobre 2010 la Sauber annunciò l’ingaggio di Pérez per le successive due stagioni di Formula 1, al fianco del giapponese Kamui Kobayashi. Il pilota messicano portò al team svizzero l’appoggio economico della Telmex, che lo aveva sostenuto per gran parte della sua carriera.

Pérez fece quindi il suo debutto in Formula 1 nel Gran Premio d’Australia 2011, a Melbourne. Il pilota messicano si mise subito in luce, giungendo settimo al traguardo dopo essere stato l’unico a completare la gara con un solo cambio gomme, ma venne squalificato per un’irregolarità dell’alettone posteriore della sua vettura.

Dal 2019 è il pilota della nuova scuderia Racing Point, erede della Force India. Al Gran Premio d’Australia taglia il traguardo in tredicesima posizione. Nei successivi tre gran premi riesce sempre a ottenere punti.

Sergio Perez covid-19

Nonostante le migliori prestazioni in qualifica rispetto al compagno di squadra Stroll non riesce a conquistare altri punti fino alla pausa estiva. Durante la seconda parte di stagione la macchina gli consente di lottare più stabilmente per la zona punti chiudendo la stagione al decimo posto in classifica generale con 52 punti.

www.terzoo.com