90

Oggi, 17 maggio, si celebra la Giornata internazionale contro l’omofobia, un argomento ancora delicato e in cui esiste ancora molta ignoranza:

 

L’omofobia tra i giovani:

Uno studio ha rivelato che uno studente su tre pensi che l’omosessualità sia sbagliata, il 10% ritiene che sia una «malattia» o «peccato». Il 27% dei teenager non vorrebbe dividere il banco con un compagna gay.

Salgono anche le segnalazioni di violenze e abusi, con un incremento del 9% rispetto all’anno precedente. Nel caso di adolescenti, l’incremento arriva al 40%.

Come risultato, un 40 per cento dei ragazzi italiani pensa che l’omosessualità sia una “scelta” così come sostengono le lobby fondamentaliste, così come testano troppo radicati i pregiudizi basati sugli stereotipi della peggior specie.

Omofobia studenti giovani 17 maggio

Più alta la tolleranza per matrimoni e adozioni. L’86% degli studenti è favorevole al matrimonio tra persone dello stesso sesso. Questo dato però si abbassa del 17% quando si parla di adozioni per le coppie gay, in questo caso infatti è a favore solo il 69% degli studenti.

Il 94% degli intervistati, in ogni caso, è favorevole al fatto che gli omosessuali combattano per i propri diritti. La percentuale però scende all’88,78% quando si parla di persone trans. L’ultimo dato da segnalare è quello relativo alla sicurezza di internet: secondo il sondaggio il 69% pensa che il web non sia un luogo sicuro per la comunità Lgbt.

Omosessuale si nasce o si diventa?

L’orientamento sessuale di una persona è strettamente correlato all’interazione di fattori culturali, ambientali, genetici e biologici. Non si tratta di una scelta ma di un modo di essere. La nostra Costituzione repubblicana protegge in ogni caso qualsiasi inclinazione sessuale.

Qual è la differenza tra omosessuale e transessuale?

Le persone omosessuali si sentono attratte da persone del proprio stesso sesso. Nel caso dei transessuali, invece, questi ultimi sentono di appartenere al genere opposto a quello in cui sono nati.

Pages: Next