90

Il neurologo di Michael Schumacher, Erich Riederer, ha rilasciato alcuni aggiornamenti sulle drammatiche condizioni dell’ex pilota Ferrari:

 

Michael Schumacher, aggiornamento sulle drammatiche condizioni dell’ex pilota di F1:

Il neurologo Erich Riederer ha rilasciato alcune drammatiche notizie sulle condizioni dell’ex pilota Michael Schumacher: “È sveglio, respira, il suo cuore batte, probabilmente può sedersi e fare piccoli passi con aiuto, ma non di più. Credo che questo sia il massimo che possa fare”.

Queste sono le parole, che lasciano veramente poche aspettative positive, del neurologo Erich Riederer, dopo ben sette anni dall’incidente di Meribel del campione di Formula 1 e leggenda Ferrari.

Schumacher condizioni

La moglie Corinna ha sempre voluto mantenere il massimo riserbo sulle condizioni di suo marito ma a parlarne, in un documentario dedicato allo stesso Michael Schumacher trasmesso su TMC Francia, è il neurologo tedesco: “Penso che sia in uno stato vegetativo, il che significa che è sveglio ma non risponde”, azzarda.

Per inciso, Willi Weber – ex manager di Schumacher colpito ictus nelle scorse settimane -, recentemente aveva ammesso: “So che Michael è gravemente ferito, ma sfortunatamente non ho notizie dei suoi progressi. Mi piacerebbe stringergli la mano, magari sapere come sta, ma tutto questo è rifiutato da Corinna. Teme che capisca immediatamente la verità e che riveli tutto al pubblico. Credo fermamente nella guarigione di Michael. Lui è un combattente e utilizzerà tutte le possibilità in suo possibile. Questa non può essere la fine. Prego per lui e sono convinto che prima o poi lo rivedrò”.

Schumacher condizioni

Michael Schumacher e l’incidente di Méribel

Michael Schumacher (Hürth, 3 gennaio 1969) è un ex pilota automobilistico tedesco, il più vincente campione della Formula 1 e uno dei più forti piloti di tutti i tempi. Ha conquistato 7 titoli mondiali: i primi due con la Benetton (1994 e 1995) e successivamente cinque consecutivi con la Ferrari (2000, 2001, 2002, 2003, 2004).

Soprannominato Kaiser, Michael Schumacher detiene diversi record della Formula 1 avendo conseguito, oltre ai titoli iridati, anche il maggior numero di Gran Premi vinti, di giri veloci in gara e di hat trick, ovvero pole position, vittoria e giro più veloce nella stessa gara.

Fino al 13 ottobre 2013 Schumacher ha detenuto anche il record assoluto di punti in carriera, superato in quell’occasione da Fernando Alonso. In seguito altri quattro piloti hanno sorpassato tale record. È stato anche primatista di pole position (68) dal 2006 al 2017, quando è stato sorpassato da Lewis Hamilton.

Schumacher condizioni

Oltre che essere un pilota completo in ogni aspetto, ha anche di grandi doti da collaudatore in grado di far crescere le proprie vetture. Inoltre, Schumacher è stato anche il primo tedesco a laurearsi campione del mondo di Formula 1: È stato l’icona più popolare nella Formula 1 fino al 2006, secondo un sondaggio della FIA.

Il 29 dicembre 2013, poco dopo le ore 11, durante una discesa con gli sci in un fuori pista sulle nevi di Méribel in Savoia (Francia), Michael Schumacher cade e batte violentemente la testa contro una roccia, urto aggravato dalla presenza di una videocamera sportiva la cui asta di supporto perforò il casco impattando contro il cranio.

Ricoverato d’urgenza al Centro Ospedaliero Universitario di Grenoble, in stato semicomatoso, venne sottoposto ad una operazione neurochirurgica per grave trauma cranico ed emorragia cerebrale; dopodiché venne mantenuto in coma farmacologico.

Schumacher condizioni

Il 16 giugno 2014, dopo circa sei mesi, la portavoce e manager Sabine Kehm dichiarò che Schumacher, uscito dal coma, aveva lasciato l’ospedale di Grenoble per iniziare un percorso riabilitativo in una clinica privata.

Già ad aprile erano stati annunciati periodi di risveglio, ripresa della coscienza e interazione con l’ambiente circostante.Venne infine deciso un percorso riabilitativo al centro di neuroscienze dell’ospedale universitario di Losanna, non lontano dalla sua villa di Gland.

Il 9 settembre 2014 Schumacher venne dimesso dall’ospedale per proseguire la riabilitazione a casa, a Gland. Da allora la famiglia ha mantenuto il totale riserbo sulle condizioni di salute del pilota.

www.terzoo.com