75

Dal 4 maggio avrà inizio la fase 2 di questa emergenza coronavirus, ci saranno più possibilità di spostamento durante questa fase 2 ma ancora non è chiaro se verrà pubblicata una dichiarazione sostitutiva di certificazione. Vediamo anche come potrete visitare i vostri congiunti:

Nuova dichiarazione sostitutiva di certificazione dal 4 maggio? Come faccio ad andare dai congiunti?

Servirà ancora l’autocertificazione per giustificare i propri spostamenti durante la fase 2, che avrà inizio a partire dal 4 maggio, ma il modulo non dovrebbe cambiare rispetto a quello attuale. 

Palazzo Chigi, prima del 4 maggio, potrebbe fare alcune correzioni al testo prima della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale oppure pubblicare alcune FAQ (risposte a domande frequenti) sul sito del governo. É importante quindi che il governo chiarisca i dubbi sorti in questi giorni rispetto a questo nuovo decreto sulla fase 2.

Attualmente una cosa è certa, non ci sarà una dichiarazione sostitutiva di certificazione a partire dal 4 maggio.  Ciò significa che i cittadini potranno modificare il modulo esistente barrando le parole “all’interno dello stesso Comune” e la parola “urgente” legata all’assistenza a congiunti o a persone con disabilità.

Sarà, come sempre, necessario specificare l’indirizzo da cui è cominciato il vostro spostamento e inserite l’indirizzo di destinazione. Per visitare i propri congiunti quindi dovrete barrare la casella “situazione di necessità” e sotto dichiarare che “si tratta di una visita a congiunti” e aggiungete il grado di parentela, per privacy non sarà necessaria l’identità della persona.

Pages: Next