70

Sanguinamento dal naso

Un altro modo per chiamare il sangue dal naso è l’epistassi. É un fenomeno comune tra adulti e bambini, in particolare quelli di età compresa tra 3 e 10 anni, in alcuni casi potrebbe essere necessario un trattamento di emergenza ma nella gran parte dei casi può essere trattato a casa. Il sangue dal naso può essere diviso in due parti a seconda dei vasi sanguigni superficiali che sono la fonte del sanguinamento, e sono:

Sangue dal naso anteriore: questo tipo di sangue dal naso è più comune e va notato che la fonte del 90% dei sangue dal naso anteriore è il plesso di Kesselbach situato sul setto nasale anteriore. Bisogna dire che quando il ferito chiude la narice e la preme piegandosi leggermente in avanti e respirando attraverso la bocca dovrebbe riuscire a fermare questo sanguinamento dal naso. Si consiglia di non sdraiarsi, poiché ciò può far ingoiare il sangue, andando ad irritare lo stomaco. D’altro canto si può mettere una cosa fredda sul naso, oppure si possono usare spray di congestione nasale per chiudere i piccoli vasi sanguigni.

Sanguinamento nasale posteriore: il sanguinamento nasale posteriore è meno comune, ma è probabile che avrà bisogno di cure mediche del pronto soccorso e non si consiglia di affrontarlo a casa. Generalmente si ritiene che la fonte responsabile del sanguinamento al suo interno sia l’arteria palatina (arteria sfenopalatina) dove il sangue quindi tende a riversarsi nella gola.

Pages: Next