90

Uno dei tornei di tennis più importanti della stagione, il Roland Garros sta per entrare nel vivo delle sue qualificazioni ma ben 5 giocatori sono stati esclusi dalla competizione perchè positivi al coronavirus oppure entrati in contatto con soggetti positivi

 

Roland Garros, 5 esclusi dalle qualificazioni perchè positivi al coronavirus:

Uno dei tornei di tennis più importanti della stagione, il Roland Garros sta per entrare nel vivo delle sue qualificazioni ma ben 5 giocatori sono stati esclusi dalla competizione perchè positivi al coronavirus oppure entrati in contatto con soggetti positivi.

Cinque tennisti che da domani avrebbero dovuto disputare le qualificazioni degli Open di Francia sui campi del Roland Garros sono stati esclusi a causa del coronavirus. A diffondere la notizia è stata la stessa organizzazione del Roland Garros, precisando che due giocatori sono risultati positivi al tampone, mentre gli altri tre hanno avuto contatti con un allenatore anche lui positivo, e quindi devono rimanere in isolamento per sette giorni.

Roland Garros positivi esclusi

“Così sono stati esclusi in conformità di quanto prescrive il protocollo sanitario”, è scritto in una nota. Secondo quanto riporta Marca, testata giornalistica spagnola, i cinque esclusi sarebbero Bernabè Zapata, già rientrato in Spagna, Ernesto Escobedo, Denis Istomin, Pedja Krstin Damir Dzumhur.

La Storia del Roland Garros:

L’Open di Francia di tennis, noto anche come Roland Garros è il secondo dei tornei del Grande Slam in ordine cronologico, tenendosi da metà maggio all’inizio di giugno a Parigi in Francia. Quest’anno, tuttavia, si è dovuto spostare a fine settembre a causa del lockdown imposto dal coronavirus.

Si svolge nello Stade Roland Garros, impianto intitolato a un pilota dell’aeronautica francese nella Prima guerra mondiale; la superficie di gioco è la terra battuta: è il solo torneo del Grande Slam che si svolge su questa superficie dopo l’abbandono della terra verde (Har-Tru) dallo US Open del 1978.

La prima edizione si svolse nel 1891 e da allora si tiene con cadenza annuale; fino al 1924 era riservato ai soli tennisti francesi, oppure soci di un club di tennis francese; dal 1925 l’evento è stato aperto ai tennisti di tutto il mondo.

Roland Garros positivi esclusi

Tutte le edizioni dal 1891 al 1967 furono gestite dalla Fédération française de tennis, e i giocatori professionisti non erano ammessi perché considerati dei traditori dello spirito dello sport. Allo stesso tempo questi organizzavano propri tornei professionisti come ad esempio il French Pro Championship, che si disputò dal 1930 al 1968.

Dopo la decisione di aprire ai tennisti professionisti il torneo di Parigi anche il Torneo di Wimbledon fece lo stesso. Questo diede inizio all’era open.

Nel 1968, la FFT organizzò la prima edizione degli Open di Francia, vale a dire, un torneo aperto sia ai dilettanti, che ai professionisti. il Roland Garros fu il primo dei quattro tornei del Grande Slam a diventare open.

Per la prima edizione dell’Open di Francia, fu stanziato un montepremi totale di 100.000 franchi, mentre il montepremi complessivo dell’anno precedente non era superiore a 300.000 franchi svizzeri. L’edizione del 1968 fu segnata anche dagli avvenimenti sociali e politici del maggio di quell’anno che successero in Francia.

Roland Garros positivi esclusi

EPA/CAROLINE BLUMBERG

Nonostante la violenza che si era diffusa nel quartiere latino Il comitato organizzatore decise di disputare lo stesso il Roland Garros. Gli avvenimenti del ’68 e la mancanza di mezzi di trasporto scoraggiò i giocatori stranieri a venire a giocare nella capitale francese. Ci furono 31 teste di serie nel primo turno e tre giocatori preferirono andare a casa nel secondo turno. La finale si svolse il 10 giugno tra Ken Rosewall e Rod Laver.

I due australiani si contesero il trofeo nel campo centrale. Rosewall vinse la finale in quattro set, e vinse anche il torneo di doppio maschile in coppia con Fred Stolle. Tra le donne, Nancy Richey vinse il torneo di singolare dopo aver battuto in finale Ann Haydon Jones. Il primo Roland Garros “aperto” fu un successo per gli organizzatori del torneo. Con 120.000 spettatori, il torneo incassò 900.000 franchi di proventi, tre volte in più rispetto all’anno precedente.

L’anno seguente Laver vinse il suo secondo titolo contro Rosewall. Nel 1969 Laver vinse il suo secondo Grande Slam. Nel 1970, Jan Kodeš pose fine alle vittorie australiane vincendo la coppa moschettieri dopo aver battuto in finale lo jugoslavo Željko Franulović. I giocatori provenienti dal Europa dell’Est andarono molto avanti nel torneo.

Nel 1971 Kodeš vinse per la seconda consecutiva contro il rumeno Ilie Năstase. Nel 1972, Andrés Gimeno batté il francese Patrick Proisy. Nel 1973, Ilie Năstase vinse il torneo del Roland Garros, battendo Nikki Pilic e divenne il numero uno del mondo della classifica ATP.

Roland Garros positivi esclusi

La prima edizione femminile dell’era open fu vinta dalla statunitense Nancy Richey contro Ann Haydon Jones. L’australiana Margaret Court segnò la storia del Roland Garros vincendo il torneo nuovamente per altre due volte nel 1969 e 1970 contro Ann Haydon Jones e Helga Masthoff. Due australiane raggiunsero la finale del Roland Garros nel 1971. Evonne Goolagong Cawley sconfisse Helen Gourlay Cawley vincendo il suo primo titolo. L’americana Billie Jean King batté Evonne Goolagong nel 1972.

Il 21 maggio 1973 Margaret Smith Court vinse per l’ultima volta il singolare femminile del torneo contro la statunitense Chris Evert.

www.terzoo.com