91

Tra pochi giorni scade la prima rata dell’IMU 2020 ma c’è ancora tanta confusione. I Comuni hanno potere decisionale, nel limite del possibile, e saranno loro a stabilire le regole. Ci saranno slittamenti? E chi invece sarà esentato?

Imu e Tasi, cosa cambia in questo 2020?

Se rimaniamo in tema “imposte”, una grande novità, è senza dubbio l’accorpamento di Tasi ed Imu assieme.

In poche parole: si pagano entrambe ma in un’unica tassa chiamata Imu. Hanno “trasformato” due pagamenti in un unico tributo. Le imposte non sono più due ma il cittadino pagherà più o meno la stessa somma.

 

Imu 2020: scadenza prima rata

Abbiamo un dato certo: il 16 giugno sarà l’ultimo giorno utile per effettuare il pagamento. Entro questa data, i contribuenti italiani, dovranno, tassativamente, pagare la prima rata (acconto) relativa all’Imu del 2020.

Il saldo finale invece, è previsto per il 16 dicembre 2020. Questo per chi decide di dividere il pagamento. In molti avevano chiesto a gran voce al Governo di posticiparla, o addirittura, di eliminarla, purtroppo però, nulla di tutto ciò, è stato preso in considerazione.

IMU 2020 tasse

Dal primo gennaio 2020, chi pagherà l’Imu oltre la data stabilita, dovrà calcolare sul totale, un tasso di interesse dello 0,05% annuo. Nello specifico, se si paga entro 14 giorni dalla scadenza, la sanzione fissa è dello 0,1% giornaliero.

Pages: Next