90

Lo scorso 3 settembre si è svolto a livello nazionale il test di medicina 2020, ora escono le prime ipotesi sui punteggi minimi per i futuri universitari

 

Test di Medicina 2020, le ipotesi sui punteggi minimi:

Si tratta di giorni di trepidante attesa per gli aspiranti universitari e futuri medici, che, dopo aver sostenuto lo scorso 3 settembre il Test di Medicina, aspettano oggi la pubblicazione del punteggio minimo per essere ammessi. Grazie a quest’ultimo, infatti, potranno cominciare a farsi un’idea della possibile graduatoria, facendo i primi bilanci sulla riuscita del loro test. Ecco, quindi, il punteggio minimo per il Test Medicina 2020.

Il punteggio minimo dello scorso anno

Il punteggio minimo dell’anno scorso per entrare in Medicina e Chirurgia è stato di 41,4. Questa cifra, naturalmente, fa riferimento solo al primo punteggio, non tenendo conto degli scorrimenti successivi. Bisogna precisare che questo punteggio, in ogni caso, è stato registrato all’Università di Messina, mentre in altre università i numeri sono stati più alti fino ad arrivare al punteggio minimo alla Bicocca di Milano che si è stato addirittura di 56,1.

test di medicina

La graduatoria per essere ammessi alla facoltà di Medicina è, infatti, a livello nazionale, ma i candidati esprimono una o più preferenze per diversi atenei italiani in cui, se ammessi, iscriversi. Conoscendo il punteggio minimo, quindi, è possibile per i nostri aspiranti medici scoprire se sono riusciti a ottenere uno dei posti negli atenei prescelti.

Chiaramente si tratta di stime iniziali che saranno confermabili solamente consultando la graduatoria definitiva che sarà pubblicata il 29 settembre 2020.

Punteggio minimo Medicina 2020: le prime ipotesi

Prendendo a paragone i dati sui punteggi minimi del test per l’anno accademico 2019/20 (pari ad un punteggio di 42), si può prevedere che il punteggio minimo alla prima pubblicazione di graduatoria potrebbe aggirarsi intorno ai 41 punti, con un’oscillazione di circa due punti per eccesso o difetto.  Si tratta, tuttavia, di sole previsioni, cosicché sarà necessario attendere di avere un risultato certo. Quest’ultimo si potrebbe già avere il prossimo 25 settembre, prima data per le graduatorie dei risultati per nominativo del test di medicina.

Sono 66.638 i candidati iscritti al test di Medicina ques’tanno mentre i posti disponibili a livello nazionale saranno 13.072. La prova d’ammissione per accedere al Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia è composta da 60 domande a risposta multipla e deve essere completata in 100 minuti. Gli argomenti sono di tutti i generi: cultura generale e logica, biologia, chimica, fisica e matematica. 

test di medicina

Anche quest’anno le associazioni studentesche hanno protestato con un flash mob all’Università Sapienza di Roma contro quello che, di fatto, è un sistema di formazione a imbuto. Proteste anche contro il costo del test che quest’anno è arrivato a 100€, in alcuni casi il triplo rispetto al 2019.

TEST DI MEDICINA 2020 E CORONAVIRUS

Quest’anno il test di Medicina si è svolto direttamente nell’ateneo più vicino alla residenza di ciascun candidato, senza possibilità di scelta, quindi ogni candidato non ha dovuto recarsi nella sede indicata come prima preferenza. Questa novità, introdotta dal Ministero dell’Università e della Ricerca, rappresenta una misura necessaria per evitare gli spostamenti tra le regioni e contenere il rischio contagio da coronavirus.

test di medicina

Oltre a questa novità, e sempre al fine di contenere la diffusione del coronavirus, gli studenti hanno dovuto indossare la mascherina per tutta la durata di permanenza nei locali dell’ateneo ed hanno anche dovuto compilare e consegnare l’autocertificazione sul loro stato di salute. 

Dopo le operazioni di riconoscimento, le commissioni hanno distribuito ai candidati un plico ciascuno, contenente: 

  • una scheda anagrafica da compilare con i propri dati;
  • il foglio con le domande;
  • 2 fogli di brutta copia da usare per calcoli e altro;
  • un modulo risposte dotato dello stesso codice identificativo del plico;
  • un foglio sul quale sono apposti il codice identificativo del plico nonché l’indicazione dell’ateneo e del corso di laurea cui si riferisce la prova.

Una volta lette le risposte del test di medicina di quest’anno le aspiranti matricole potranno già iniziare a farsi un’idea del punteggio raggiunto anche se per la graduatoria nominativa ci sarà da aspettare il 29 settembre. Prima di questa data gli studenti potranno consultare la graduatoria anonima il 15 settembre (i punteggi saranno pubblicati secondo il codice etichetta) e il proprio punteggio il giorno 25 dello stesso mese. 

test di medicina

www.terzoo.com