92

Uno dei più grandi produttori di videogiochi, Ubisoft, ha annunciato le dimissioni di vari alti funzionari, tra cui il numero due della società e il direttore delle risorse umane, coinvolti in una serie di accuse di aggressioni e molestie sessuali.

 

Ubisoft, accuse di molestie per importanti dirigenti che si dimettono:

Sono ore di altissima tensione in casa Ubisoft, non solo sono i giorni precedenti all’arrivo dell’evento più importante del suo anno, lo Ubisoft Forward, ma c’è un’altra tematica che sta scuotendo l’azienda: le accuse di molestie che hanno coinvolto diversi dirigenti.

Nelle ultime ore hanno deciso di abbandonare il loro posto nell’azienda di videogiochi Serge Hascoët, Yannis Mallat e Cécile Cornet, tre persone che rivestivano ruoli di altissimo profilo in casa Ubisoft. I tre sono accusati di abusi, molestie e condotte sessuali non adeguate ad un posto di lavoro.

Ubisoft dirigenti

Si tratta di una situazione talmente grave da costringere Ubisoft a pubblicare un comunicato ufficiale.

Serge Hascoët era il Chief Creative Officer, in parole povere stiamo parlando di colui che supervisiona la creazione di ogni prodotto dell’azienda, indirizzando il comparto artistico e lo sviluppo dell’intera azienda. Era, quindi, una delle persone che poteva decidere se e come il progetto di un videogioco in casa Ubisoft poteva proseguire.

Ubisoft dirigenti

Yannis Mallat era il Managing Director degli studi di sviluppo canadesi, si tratta quindi di colui che gestiva il lavoro quotidiano di quelli che possiamo considerare gli ambienti di sviluppo più importanti di tutta la compagnia, cioè quelli di Montreal in Canada.

Le dimissioni, che riguardano anche il capo degli studi canadesi di Ubisoft, “fanno seguito a una rigorosa indagine interna che la compagnia ha condotto in risposta alle recenti accuse di cattiva condotta e comportamento inappropriato”, si legge nelle righe della nota pubblicata.

Infine si è dimessa Cécile Cornet che era Global Head of HR, ovvero era colei che guidava il dipartimento dei rapporti umani e che avrebbe proprio dovuto vigilare affinché molestie e abusi non avvenissero all’interno dell’azienda.

Ubisoft dirigenti

Yves Guillemot, cioè il CEO di Ubisoft, ha dichiarato in merito alla situazione: “Ubisoft ha fallito nel garantire un ambiente di lavoro sicuro e accogliente. Questo è inaccettabile, dal momento che i comportamenti tossici sono in netto contrasto con i valori sui quali non transigo e mai lo farò. Mi sto impegnando per fare dei cambiamenti drastici in tutta la compagnia per migliorare e rafforzare la cultura del lavoro.”

La storia di Ubisoft:

Ubisoft (fino al 2003 Ubi Soft Entertainment), è un’azienda francese sviluppatrice e editrice di videogiochi, con sede centrale a Montreuil.

Secondo alcuni l’appellativo Ubi deriva dall’acronimo Union des Bretons Indépendants (Unione dei Bretoni Indipendenti). L’azienda invece afferma che esso derivi dalla parola “ubiquité” (ubiquità). L’aggiornamento del logo in uso è avvenuto a maggio del 2017.

I fratelli Guillemot fondarono la casa di produzione per videogiochi nel 1986, che presto si è estesa a livello mondiale. Agli inizi degli anni novanta, questa azienda di videogiochi intraprese un programma di sviluppo interno alla casa il quale portò all’apertura nel 1994 dello studio a Montreuil, in Francia. In quegli stessi anni Michel Ancel ideò il personaggio di Rayman, ad oggi considerato una pietra miliare nel mondo dei videogiochi da tutti gli appassionati.

Ubisoft dirigenti

La società, originaria di Carentoir, è presente nel mondo con venticinque studi principali in circa diciassette paesi, e filiali in oltre ventisei paesi. Tra le città con sedi Ubisoft di maggiore rilievo troviamo Milano, Montréal, Toronto, Québec City, Cary, Düsseldorf, Barcellona, Bucarest, Casablanca, Sydney, Shanghai e Tokyo.

Gli studi di Ubisoft sono composti da numerosi staff con diverse divisioni e uffici in tutto il mondo. Alcuni sono stati fondati da Ubisoft, altri sono stati acquisiti nel corso degli anni.

www.terzoo.com