90

Daniele De Santis, arbitro di Serie C molto conosciuto nel settore, è stato ucciso a Lecce insieme alla sua compagna Eleonora Manta, 30 anni. Alcuni testimoni hanno udito urla e hanno parlato di un uomo che fuggiva con un coltello.

 

Ucciso Daniele De Santis, l’arbitro di Serie C aveva solo 33 anni, la tragedia a Lecce:

Daniele De Santis, arbitro di Serie C molto conosciuto nel settore, è stato ucciso a Lecce insieme alla sua compagna Eleonora Manta, 30 anni. Alcuni testimoni hanno udito urla e hanno parlato di un uomo che fuggiva con un coltello.

Si tratta di una vera e propria tragedia quella che si è consumata a Lecce questa notte. Nella sua abitazione è stato trovato morto l’arbitro di Serie C Daniele De Santis, 33 anni, insieme a quella che era la sua compagna, Eleonora Manta di 30 anni.

Daniele De Santis

Daniele De Santis è stato ucciso nel suo appartamento, in un condominio nel quartiere Rudiae, nei pressi della stazione ferroviaria. Stando alle prime ricostruzioni le due giovani vittime sarebbero state uccise da numerose coltellate, anche se il movente è ancora sconosciuto.

Secondo le prime informazioni, ancora poco precise e confuse, si sarebbero sentite delle urla e poi alcuni vicini di casa avrebbero visto fuggire un uomo con un coltello, potrebbe quindi trattarsi di una tentata rapina finita in tragedia. Sul posto sono intervenuti tempestivamente i carabinieri che ora stanno conducendo le indagini.

La donna è stata trovata morta nell’appartamento, il suo fidanzato invece nelle scale del condominio: entrambi uccisi a coltellate. Si tratta quindi di un duplice omicidio avvenuto la sera del 21 settembre a Lecce in un palazzo in via Montello al civico 2, a pochi passi dalla stazione ferroviaria. Attualmente i carabinieri del Nucleo investigativo sono alla ricerca di uomo con indosso uno zainetto che è stato visto andare via dal condominio da alcuni vicini.

Daniele De Santis

Come riportato in precedenza le vittime sono Daniele De Santis, 33 anni, arbitro di Lega Pro con alcune presenze anche in B, e la fidanzata, Eleonora Manta di 30 anni. I vicini hanno tempestivamente chiamato i soccorsi ma al loro arrivo non c’era nulla da fare, Daniele era morto riverso sulle scale, mentre Eleonora è stata trovata senza vita in casa del ragazzo.

A quanto pare il tutto sarebbe scattato da una lite furibonda alla presenza di un altro uomo, i vicini di casa raccontano di aver sentito delle urla. Poi sarebbe avvenuta la terribile tragedia. I carabinieri ora sono al lavoro, stanno perquisendo nei minimi dettagli l’appartamento di De Santis per cercare di raccogliere degli indizi per identificare il probabile assassino.

Gli investigatori hanno ascoltato alcuni vicini di casa che hanno raccontato di aver sentito delle urla prima nell’appartamento e successivamente nella zona delle scale. Attualmente ancora non si riesce a trovare il movente per cui Daniele De Santis e la sua compagna sarebbero stati assassinati.

Daniele De Santis

La polizia si è messa subito all’opera per trovare il colpevole e subito dopo la tragedia a Lecce sono stati disposti numerosi posti di blocco. I carabinieri inoltre stanno ascoltando in queste ore i familiari delle vittime ed hanno acquisito le immagini di video sorveglianza della zona in cui è avvenuto il delitto nel caso potesse emergere qualcosa di utile alle indagini. Secondo alcune indiscrezioni si potrebbe anche pensare ad una pista dal movente passionale.

Sul posto si è prontamente recato anche il procuratore capo della Repubblica di Lecce, Leonardo Leone De Castris e il sostituto procuratore Maria Consolata Moschettino. Le salme dei due giovani sono stati portati all’obitorio del Vito Fazzi di Lecce in attesa di disposizioni dell’autorità giudiziaria.

Daniele De Santis

De Santis era conosciuto negli ambienti sportivi per essere un arbitro di calcio ed aver diretto in Lega Pro. Nel 2017 ha esordito in serie B col ruolo di quarto uomo in Pisa-Benevento.

www.terzoo.com